La sorella minore. Volume II

E così, per la seconda volta, Emma Watson fu cacciata dalla casa dove aveva invano sperato di trovare un rifugio sicuro e ancora una volta fu costretta a cercare protezione da parenti sconosciuti.

15,00

Categoria:
(2 recensioni dei clienti)

Descrizione

Traduttore: Maria Elena Salvatore
Illustratore: Moreno Paissan
Autore: Catherine hubback
Editore: Vintage Editore
Anno edizione: 2022
Pagine: 25o, Ill., Brossura con alette
Lingua: Italiano
Formato: 15×21
ISBN-13: 9791280466129
 In commercio dal: 1 settembre 2022
 PREZZO:  € 15,00 + spese spedizione

Formati disponibili: Cartaceo e ebook

Anche nel secondo volume di questa storia sarà la morte di un personaggio a rimescolare le carte e definire la sorte degli altri. La morte del vecchio Mr Watson, infatti, oltre a spezzare il cuore dei propri cari, porterà inevitabilmente a rivoluzionare il destino già incerto dei figli, in particolare quello delle quattro figlie ancora senza marito. Con la morte del padre, Emma rivive lo stesso dolore della perdita dell’amato zio e ne subisce le identiche drammatiche conseguenze. Ancora una volta tutto è destinato a cambiare e di nuovo nulla può essere certo per una fanciulla in età da marito che non è disposta a cedere al dovere e che reclama la propria indipendenza. In una società rinomata per le proprie rigide e insindacabili regole, però, potrà mai una giovane donna decidere del proprio destino con uno spirito d’indipendenza completamente sconosciuto all’universo femminile del tempo?


Oppure acquistalo su:

2 recensioni per La sorella minore. Volume II

  1. Susy Tomasiello

    Questo secondo libro mi è piaciuto più del primo. Ho adorato Emma, lei rappresenta uno dei personaggi austeniani che tanto adoro e il suo percorso di crescita è ben visibile. Sul lato amoroso ci sono ancora dei dubbi anche se sono quasi certa di aver capito dove volerà il suo cuore anche se per scoprirlo dovremmo aspettare il terzo volume. Una storia da non perdere per gli appassionati di Jane Austen, un plauso alla traduzione di uno stile per nulla facile e alla Ce per quest’edizione così curata.

  2. Eleonora

    In questo volume parto con il dire che è un libro intermedio quindi ovviamente l’autrice si è cimentata più in descrizioni e spiegazioni della storia invece di fatti avvincenti o sorprese inaspettate. Io amo profondamente la sua scrittura, mi piace moltissimo e mi crea l’atmosfera adatta per immedesimarmi nei personaggi. Ovviamente, Emma è il mio personaggio preferito. Mi piace tutto di lei, il suo modo fine ed elegante rispetto tutto il contesto. La sua gentilezza nonostante tutto, ma con una giusta dose (per l’epoca in cui si trova) di giustizia. Inutile dire che ho un’antipatica forte per la cognata, una donna invidiosa e cattiva che peró non riuscirá mai a cambiare la natura di Emma. Devo dire che anche Elizabeth mi ha stupita in modo positivo. La considerazione che si ha delle donne in quel periodo è pessima, giá lo sapevamo ma in questo libro viene marcato e a volte ho provato tristezza e rabbia. Come dicevo l’auttice mi ha tirato fuori molti sentimenti. Quello che non ho capito perchè Mr Osborne non fa nulla nei confronti di Emma, sono curiosa di saperne di più. Mi ha incuriosito molto anche la vicenda di Margareth, sposerá mai Tom Musgrove? E come sarà la sua vita? Non vedo l’ora di leggere il terzo volume della saga…

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.